...

Formek

Corso Pes Pav Pei

Per Addetti alla Manutenzione di Veicoli Elettrici e Ibridi

Home – Corsi Sicurezza – Corso Pes Pav Pei – Veicoli Ibridi ed Elettrici

Il futuro è elettrico!

Con la crescente diffusione di veicoli elettrici e ibridi, occorre dotarsi di personale qualificato per la manutenzione.

Il Corso PES PAV PEI ti fornisce le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare in sicurezza su questi nuovi modelli di auto.

Cosa imparerai

Rischi elettrici

  • Riconoscere e prevenire i rischi associati ai sistemi elettrici dei veicoli.

Norme di sicurezza

  • Applicare le normative CEI 11-27 e D.Lgs. 81/2008 per la sicurezza sul lavoro.
  • Conoscere i dispositivi di sicurezza individuale da utilizzare per prevenire e contrastare i rischi elettrici (DPI).

Interventi di manutenzione

  • Eseguire interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in sicurezza.
  • Comprendere le strategie di messa in sicurezza per gli interventi sul veicolo
  • Saper verificare l’isolamento dell’impianto
  • Saper intervenire sulla batteria ausiliaria e sulla batteria HV.

Strumentazione

  • Utilizzare correttamente gli strumenti e le attrezzature specifiche per la manutenzione di veicoli elettrici e ibridi

A chi si rivolge il corso

In breve a tutti gli addetti alla manutenzione di auto che desiderano specializzarsi in veicoli elettrici e ibridi e lavorare in sicurezza secondo le normative.

A cosa serve ottenere l'attestato

L’attestato come PES (Persona Esperta), PAV (Persona Avvertita) e PEI (Persona Esperta Idonea) secondo la norma CEI 11-27 è fondamentale per diverse ragioni

Sicurezza

  • Garantire la sicurezza dei lavoratori: L’attestato dimostra che il possessore ha acquisito le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare in sicurezza sugli impianti elettrici, riducendo il rischio di infortuni e incidenti.
  • Proteggere gli impianti elettrici: L’applicazione corretta delle procedure di sicurezza contenute nella norma CEI 11-27 aiuta a prevenire danni agli impianti elettrici.

Requisito legale

  • Obbligo di legge: In Italia, il D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro) e la norma CEI 11-27 richiedono che i lavori sugli impianti elettrici siano svolti da personale qualificato e formato. L’attestato PES PAV PEI è la prova di questa qualificazione.
  • Responsabilità penale: In caso di infortuni o incidenti, il datore di lavoro e il responsabile dell’impianto possono essere ritenuti responsabili se il personale non è adeguatamente formato.

Opportunità lavorative

  • Migliore accesso al lavoro: Le aziende del settore elettrico e industriale richiedono sempre più personale qualificato con l’attestato PES PAV PEI.
  • Aumento di professionalità: L’attestato rappresenta un valore aggiunto nel curriculum vitae e dimostra la competenza e l’esperienza del lavoratore.
  • Possibilità di carriera: L’attestato può aprire nuove opportunità di carriera, come la supervisione di lavori elettrici o la formazione di altri lavoratori.

La normativa di riferimento

Le norme a cui occorre riferirsi in materia di abilitazione PES/PAV/PEI risultano essere:

  • la CEI EN 11-27 , la quale, anche nella sua nuova edizione del 2021, non menziona specificamente gli impianti elettrici relativi agli autoveicoli elettrici e ibridi, ma raccomanda “in assenza di altre regole e/o procedure, di applicare gli stessi principi contenuti nella medesima”;
  • il Decreto Legislativo n. 81/2008 ( c.d. “Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”) il quale riporta norme generali di prevenzione degli infortuni e di igiene del lavoro.

La manutenzione da eseguire su veicoli elettrici o ibridi è da considerarsi attività a c.d. bassa tensione:

  • sistemi Categoria 0 – Sistemi a tensione nominale ≤ 50V c.a. oppure ≤ 120V c.c. – e Categoria I
  • Sistemi a tensione nominale > 50V c.a. e ≤ 1.000V c.a. oppure > 120V c.c. e ≤ 1.500V c.c.).

Tali lavori sono disciplinati dall’art. 82 del citato D.Lgs. n. 81/2008, comma 1, lett. a) e b).

Inoltre secondo quanto disciplinato dal CEI che, al punto 6.3.1.6 della norma specifica, che indica i requisiti necessari per poter eseguire lavori in bassa tensione (sistemi di categoria 0 e I), il personale che lavora sotto tensione deve:

  • avere seguito un corso PES / PAV e aver ottenuto l’attestato di partecipazione;
  • avere ottenuto l’idoneità ai lavori sotto tensione su sistemi di categoria 0 e I
  • tale idoneità deve essere attestata e rilasciata in forma scritta dal datore di lavoro

Cosa rischia il datore di lavoro che non nomina un Responsabile PES PAV?

Oltre a mettere a rischio la sicurezza dei propri dipendenti, si espone a una serie di sanzioni severe, che possono essere:

  • Amministrative: da € 258 a € 1.549 per violazioni di lieve entità.
  • Pecuniarie: fino a € 5.000 per violazioni di media entità.
  • Accessorie: come la sospensione dell’attività lavorativa o la confisca di attrezzature.

Le sanzioni più severe scattano in caso di:

  • Mancanza di messa a terra degli impianti elettrici.
  • Manutenzione inadeguata degli impianti elettrici.
  • Mancanza di DPI (Dispositivi di Protezione Individuale).
  • Lavori elettrici eseguiti da personale non abilitato.

In caso di incidenti gravi causati da inadempienze sulla sicurezza elettrica, il datore di lavoro può addirittura essere perseguito penalmente e condannato alla reclusione.

Perché rischiare?

La sicurezza dei lavoratori è un valore inestimabile e non può essere sacrificata sull’altare della negligenza o del risparmio. Nominare un Responsabile PES PAV significa:

  • Assicurare la conformità alle normative sulla sicurezza elettrica.
  • Proteggere i propri dipendenti da rischi gravi e mortali.
  • Evitare sanzioni pesanti e dannose per l’azienda.

Investire nella sicurezza è un investimento nel futuro.

Non mettere a rischio la tua azienda e i tuoi dipendenti: nomina subito un Responsabile PES PAV!

Iscriviti

Mario Rossi
ARTICOLI

Ultime News da Formek

Le ultime notizie dal mondo Formek dai sui corsi e dai suoi prodotti

FAQ

Frequently Asked Questions

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci

  • Chi è Formek?

    I Corsi saranno tenuti da Centro Revisioni Auto tramite la sua società di formazione specifica FORMEK - Scuola di formazione professionale riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna.

  • Perchè le date sono variabili?

    Le date sono variabili in funzione di quando saranno disponibili gli esami sul territorio nazionale. Il nostro obiettivo è formare gli studenti ad essere pronti per sostenere l’esame nazionale sia nei contenuti, sia nei tempi, affinché possano superarlo positivamente e alle prime date possibili.

  • Quanto costano i corsi?

    Il Modulo A ha un prezzo di 1.250€
    Il Modulo B ha un costo di 1.850€
    Il Modulo C ha un costo di 750€
    L'Aggiornamento ha un costo di 450€

    *Sono previsti sconti per coloro che hanno già frequentato i corsi con CRA-Centro Revisioni Auto o Formek in passato.

  • Si può pagare a rate?

    Il candidato potrà pagare solo la quota relativa al corso in partenza, entro una determinata data che sarà comunicata nel momento dell'iscrizione. quella per il Modulo A prima dell'avvio del corso (Modulo A) e, successivamente, versare la quota di iscrizione al Modulo B prima dell'avvio delle lezioni del corso (Modulo B).

  • Quali modalità di pagamento accettate?

    Il pagamento dei corsi è richiesto tramite Bonifico Bancario. I dati per il versamento sono riportati nei moduli d'iscrizione.

  • Chi può partecipare ai corsi?

    Per il Modulo A i requisiti base sono i seguenti.
    Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    a) Diploma di liceo scientifico
    b) Diplomi quinquennali rilasciati da istituti tecnici, settore tecnologico (incluso Geometra).
    c) Diplomi quinquennali di maturità rilasciati dagli Istituti Professionali di Stato del settore Industria/artigianato indirizzo Manutenzione assistenza tecnica
    d) Diplomi quadriennali di Istruzione e formazione professionale di cui all'Accordo in Conferenza-Stato-Regioni del 27 Luglio 2011 di Tecnico riparatore di veicoli a motore
    f) Altri titoli dichiarati equipollenti nei modi di Legge.

    Avere esperienza professionale di Tirocinio o lavoro o ricerca, anche in combinazione tra loro, svolti presso di almeno 3 anni:
    a) Officine di autoriparazione di cui alla Legge 5 Febbraio 1992, n° 122
    b) Centri di controllo
    c) Aziende costruttrici di veicoli o loro impianti;
    d) Università o Istituti Scolastici Superiori.

    Per il Modulo B i requisiti base sono i seguenti.
    Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    a) Laurea Triennale in ingegneria meccanica
    b) Laurea in ingegneria del vecchio ordinamento o laurea magistrale in ingegneria

    Avere un’esperienza professionale di Tirocinio o lavoro o ricerca, anche in combinazione tra loro, svolti presso di almeno 6 mesi:
    a) Officine di autoriparazione di cui alla Legge 5 Febbraio 1992, n° 122
    b) Centri di controllo
    c) Aziende costruttrici di veicoli o loro impianti;
    d) Università o Istituti Scolastici Superiori.

    Per il Modulo C occorre avere il titolo di Ispettore delle Revisione dei Veicoli.

  • Cosa verrà trattato?

    MODULO A - 120 ore
    Modulo A1: Tecnologia dei veicoli circolanti (54 ore)
    Modulo A2: Materiali e propulsione dei veicoli (26 ore)
    Modulo A3: Caratteristiche accessorie dei veicoli (40 ore)
    Esame finale con rilascio di Attestato di frequenza con profitto propedeutico all'accesso al modulo B.

    MODULO B - 176 ore
    Modulo B1: Tecnologia automobilistica (74 ore)
    Modulo B2: Metodi di Prova (70 ore)
    Modulo B3: Procedure amministrative (32 ore)
    Esame finale con rilascio di Attestato di frequenza con profitto propedeutico all'esame di Abilitazione.

    MODULO C - 50 ore - Solo per Ispettori Veicoli pesanti
    Modulo C1: Tecnologia automobilistica (20 ore)
    Modulo C2: Metodi di Prova (30 ore)

  • Le lezioni dove si tengono?

    Le lezioni si terranno online a distanza e in presenza. I link per partecipare alle lezioni online saranno rilasciati al momento dell’iscrizione.

  • Chi terrà i corsi?

    I corsi saranno tenuti tutti da Funzionari del Ministero dei Trasporti di lunga esperienza.

  • Quale materiale didattico mettete a supporto?

    Testi e supporto didattico sono sviluppati in collaborazione con EGAF. E vi verranno forniti al momento dell’iscrizione.

  • Dove posso fare gli esami per ispettore delle revisioni nel 2023?

    Secondo un chiarimento recente del MIT (25 Gennaio 2023, prot. 2420), la nuova regola è la seguente:

      DAL 1° GENNAIO 2023 sarà possibile eseguire l'esame solo presso la DGT (organismo di supervisione) o ASS (Autorità a statuto speciale) territorialmente competente alla sede dell'Organismo di Formazione.
    In altre parole, se hai frequentato i Corsi con FORMEK (BOLOGNA) dal 1° Gennaio 2023, oppure negli anni precedenti ma non ti sei mai iscritto ad un esame ministeriale prima del 31/12/2022 (vedi sotto), potrai iscriverti solo agli appelli previsti a Bologna (20 Maggio e 20 Novembre 2023). Va aggiunto che:
      si applica la regola precedente, ovvero la possibilità di iscriversi presso la residenza del candidato oppure la residenza della scuola, per coloro che al 31 Dicembre 2022 avevano già l'attestato di partecipazione al corso di formazione e avevano già tentato l'esame ministeriale, ma siano risultati assenti, oppure respinti, oppure abbiano presentato una domanda incompleta.
    In altre parole se hai frequentato i Corsi di FORMEK , hai conseguito l'attestato e hai già provato a sostenere l'esame ministeriale prima del 31/12/2022, potrai iscriverti sia agli appelli di Bologna (sede della scuola di Formek), sia presso la sede dove risiedi.

  • Quali sono le date di appello dei prossimi esami per ispettore delle revisioni?

    A questo LINK potrai conoscere le prossime date di appello degli esami ministeriali per ottenere l’abilitazione come Ispettore delle Revisioni

  • Quanto costano i corsi?

    Il Modulo A ha un prezzo di 1.250€
    Il Modulo B ha un costo di 1.850€
    Il Modulo C ha un costo di 750€
    L'Aggiornamento ha un costo di 450€

    *Sono previsti sconti per coloro che hanno già frequentato i corsi con CRA-Centro Revisioni Auto o Formek in passato.

  • Si può pagare a rate?

    Il candidato potrà pagare solo la quota relativa al corso in partenza, entro una determinata data che sarà comunicata nel momento dell'iscrizione. quella per il Modulo A prima dell'avvio del corso (Modulo A) e, successivamente, versare la quota di iscrizione al Modulo B prima dell'avvio delle lezioni del corso (Modulo B).

  • Quali modalità di pagamento accettate?

    Il pagamento dei corsi è richiesto tramite Bonifico Bancario. I dati per il versamento sono riportati nei moduli d'iscrizione.

  • Quanto costano i corsi?

    Il Modulo A ha un prezzo di 1.250€
    Il Modulo B ha un costo di 1.850€
    Il Modulo C ha un costo di 750€
    L'Aggiornamento ha un costo di 450€

    *Sono previsti sconti per coloro che hanno già frequentato i corsi con CRA-Centro Revisioni Auto o Formek in passato.

  • Chi può partecipare ai corsi?

    Per il Modulo A i requisiti base sono i seguenti.
    Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    a) Diploma di liceo scientifico
    b) Diplomi quinquennali rilasciati da istituti tecnici, settore tecnologico (incluso Geometra).
    c) Diplomi quinquennali di maturità rilasciati dagli Istituti Professionali di Stato del settore Industria/artigianato indirizzo Manutenzione assistenza tecnica
    d) Diplomi quadriennali di Istruzione e formazione professionale di cui all'Accordo in Conferenza-Stato-Regioni del 27 Luglio 2011 di Tecnico riparatore di veicoli a motore
    f) Altri titoli dichiarati equipollenti nei modi di Legge.

    Avere esperienza professionale di Tirocinio o lavoro o ricerca, anche in combinazione tra loro, svolti presso di almeno 3 anni:
    a) Officine di autoriparazione di cui alla Legge 5 Febbraio 1992, n° 122
    b) Centri di controllo
    c) Aziende costruttrici di veicoli o loro impianti;
    d) Università o Istituti Scolastici Superiori.

    Per il Modulo B i requisiti base sono i seguenti.
    Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    a) Laurea Triennale in ingegneria meccanica
    b) Laurea in ingegneria del vecchio ordinamento o laurea magistrale in ingegneria

    Avere un’esperienza professionale di Tirocinio o lavoro o ricerca, anche in combinazione tra loro, svolti presso di almeno 6 mesi:
    a) Officine di autoriparazione di cui alla Legge 5 Febbraio 1992, n° 122
    b) Centri di controllo
    c) Aziende costruttrici di veicoli o loro impianti;
    d) Università o Istituti Scolastici Superiori.

    Per il Modulo C occorre avere il titolo di Ispettore delle Revisione dei Veicoli.

  • Cosa verrà trattato?

    MODULO A - 120 ore
    Modulo A1: Tecnologia dei veicoli circolanti (54 ore)
    Modulo A2: Materiali e propulsione dei veicoli (26 ore)
    Modulo A3: Caratteristiche accessorie dei veicoli (40 ore)
    Esame finale con rilascio di Attestato di frequenza con profitto propedeutico all'accesso al modulo B.

    MODULO B - 176 ore
    Modulo B1: Tecnologia automobilistica (74 ore)
    Modulo B2: Metodi di Prova (70 ore)
    Modulo B3: Procedure amministrative (32 ore)
    Esame finale con rilascio di Attestato di frequenza con profitto propedeutico all'esame di Abilitazione.

    MODULO C - 50 ore - Solo per Ispettori Veicoli pesanti
    Modulo C1: Tecnologia automobilistica (20 ore)
    Modulo C2: Metodi di Prova (30 ore)

  • Le lezioni dove si tengono?

    Le lezioni si terranno online a distanza e in presenza. I link per partecipare alle lezioni online saranno rilasciati al momento dell’iscrizione.

  • Chi terrà i corsi?

    I corsi saranno tenuti tutti da Funzionari del Ministero dei Trasporti di lunga esperienza.

  • Quale materiale didattico mettete a supporto?

    Testi e supporto didattico sono sviluppati in collaborazione con EGAF. E vi verranno forniti al momento dell’iscrizione.

  • Dove posso fare gli esami per ispettore delle revisioni nel 2023?

    Secondo un chiarimento recente del MIT (25 Gennaio 2023, prot. 2420), la nuova regola è la seguente:

      DAL 1° GENNAIO 2023 sarà possibile eseguire l'esame solo presso la DGT (organismo di supervisione) o ASS (Autorità a statuto speciale) territorialmente competente alla sede dell'Organismo di Formazione.
    In altre parole, se hai frequentato i Corsi con FORMEK (BOLOGNA) dal 1° Gennaio 2023, oppure negli anni precedenti ma non ti sei mai iscritto ad un esame ministeriale prima del 31/12/2022 (vedi sotto), potrai iscriverti solo agli appelli previsti a Bologna (20 Maggio e 20 Novembre 2023). Va aggiunto che:
      si applica la regola precedente, ovvero la possibilità di iscriversi presso la residenza del candidato oppure la residenza della scuola, per coloro che al 31 Dicembre 2022 avevano già l'attestato di partecipazione al corso di formazione e avevano già tentato l'esame ministeriale, ma siano risultati assenti, oppure respinti, oppure abbiano presentato una domanda incompleta.
    In altre parole se hai frequentato i Corsi di FORMEK , hai conseguito l'attestato e hai già provato a sostenere l'esame ministeriale prima del 31/12/2022, potrai iscriverti sia agli appelli di Bologna (sede della scuola di Formek), sia presso la sede dove risiedi.

  • Quali sono le date di appello dei prossimi esami per ispettore delle revisioni?

    A questo LINK potrai conoscere le prossime date di appello degli esami ministeriali per ottenere l’abilitazione come Ispettore delle Revisioni

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.